Look military, rock, street style e hipster style, con una strizzatina d’occhio al più classico stile College, sono i must dell’abbigliamento per neonati e bambini alla moda per la collezione autunno inverno 2015-2016. Maschietti dall’aspetto sfrontato, da piccoli duri, si aggireranno nelle strade invernali, con bomber in pelle borchiata e catene, ampi giubbotti con grafiche astratte, teschi sulla schiena, portati su t-shirt e felpe ornate con stampe lucide, decori tattoo, tag e scritte provocatorie.

La street style è senza dubbio una delle maggiori tendenze moda di quest’anno, che vedrà i bambini in abiti comodi dalle tinte scure, abbinate a volte al colore per sdrammatizzare un po’. Anche le stampe, ovviamente, si rifanno ai graffiti metropolitani, per bimbi che vivono in città che diventano giungle. Ecco allora apparire su felpe e maglioni grandi teste di tigri, leopardi e tanti dettagli animalier, cappucci bordati di pelliccia, insieme a stampe militari camouflage. In molti casi i colori riprendono quelli del bosco o della giungla, per intonarsi perfettamente agli animali della savana presenti su molti capi. Insieme a tanto jeans, declinato in tutte le salse, non mancherà qualche tocco sportivo, come maglie e pantaloni decorati con numeri da football. Originale e ricercato, nel guardaroba irrompe anche lo stile hipster, con camicie dai disegni minuti, a quadretti o motivo cravatta, su skinny col risvolto al fondo. Non manca, anche quest’anno, il più classico richiamo al preppy, con stampe scozzesi e scacchi british, camicie di flanella, montogomery, cardigan e completi in perfetto stile College. Gli amati cartoon sono presenti, soprattutto nell’outfit dei più piccoli, e come potevano mancare? Ma si abbinano e si mescolano alla pop-art e ad immagini dal sapore un po’ vintage. Non manca il piumino, vero must have di ogni collezione, e in questo caso la parola d’ordine è il colore. Soprattutto nuance vitaminiche e stampe che si fanno notare. In tutte le collezioni spadroneggiano materiali super confortevoli, caldi e in certi casi tecnologici, come il neoprene, che vedono magari la stampa in 3D. Le linee sono perlopiù morbide, con felpe e blouson che la fanno da padrone, per vestire i bambini con modelli ricercati ma al contempo adatti alla vita spericolata del loro quotidiano, divisa equamente tra scuola, gioco, sport e i tanti altri impegni di questi piccoli uomini.