Ferramenta

Come innaffiare il giardino quando non ci sei

Un giardino o un terrazzo verde sono una gioia per gli occhi. Chi ha inserito piante e fiori nei propri spazi esterni sa come è cambiato l’ambiente e il potere che hanno di donare relax. Per crescere e mantenersi sane e rigogliose, però, le piante hanno bisogno di cura, ciò implica anche la necessità di essere innaffiate periodicamente. Per questo, se non si vuole trovare il proprio giardino o le piante sul terrazzo completamente secche quando si sta via qualche giorno, è necessario dotarsi di un impianto di irrigazione che si prenda cura del giardino, dell’orto o delle piante in vaso mentre si è via. In alternativa si può chiedere a un vicino o un parente disposto ad aiutarvi, o che vi deve un gran piacere. Per non dar fastidio a nessuno, però, la soluzione migliore è sicuramente l’installazione di un impianto di irrigazione automatico che innaffi le piante durante il periodo di assenza, visita il sito di Evocasa per saperne di più.

Sistemi di irrigazione

Sono diversi i sistemi di irrigazione tra cui scegliere che possono essere divisi in tre gruppi principali: sistemi di irrigazione fuori terra, interrati e sistemi di irrigazione a goccia. I primi sono i più comuni e prevedono l’utilizzo di tubi visibili, come per i sistemi a goccia da cui però l’acqua scorre diversamente. I sistemi di irrigazione interrati, invece, sono quelli che meno cambiano l’estetica del giardino visto che i tubi non sono visibili.
I sistemi di irrigazione automatici permettono di impostare il programma di irrigazione che preferiamo, da scegliere in base alle piante da innaffiare e il periodo dell’anno. In estate, infatti, le piante necessitano di più acqua, così come necessitano di più acqua le piante che sono nel loro periodo di fioritura o fruttificazione. L’ideale è, in ogni caso, innaffiare le piante la mattina presto, così da dare il tempo alle radici di assorbire l’umidità prima che il sole si levi e che le temperature aumentino. I sistemi di irrigazione a goccia fanno parte dei sistemi di irrigazione automatici, ma funzionano diversamente, in quanto sono creati per distribuire l’acqua alle piante in modo continuo, evitando spreco d’acqua. 

Qualsiasi sistema si decida di adottare, i vantaggi di un impianto di irrigazione non sono limitati al periodo in cui non possiamo in prima persona prenderci cura del giardino. Infatti, una volta installato, il sistema può innaffiare le piante al nostro posto periodicamente, permettendoci di sfruttare il tempo che prima  era dedicato all’irrigazione ad altro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *