Purtroppo, in molte abitazioni, all’interno del bagno o della cucina, si crea la muffa.

La muffa non solo è antiestetica ma, soprattutto, è dannosa per la salute: stando nel bagno o nella cucina, dove c’è muffa, si tende a respirare tutto ciò che essa emana.

Il bagno, purtroppo, è la stanza all’interno della quale la muffa tende maggiormente a crearsi, per maggiori info visita il sito https://www.idroclic.it

Quali sono i motivi per cui si produce la muffa?

La muffa, nella maggior parte dei casi, si crea per colpa nostra.

Tutti, a causa della vita frenetica e del poco tempo, infatti, assumiamo dei comportamenti non corretti, ad esempio dopo aver fatto la doccia calda la mattina usciamo di fretta da casa lasciando il bagno chiuso, senza aver fatto arieggiare la stanza, con all’interno accappatoio ed asciugamano utilizzati ancora bagnati; tutta questa umidità, giorno dopo giorno, fa sì che la muffa nasca e cresca all’interno della stanza da bagno.

Un altro comportamento sbagliato è, al contrario, quello di far arieggiare eccessivamente la stanza da bagno dopo aver fatto la doccia: se la finestra del bagno, soprattutto d’inverno, rimane aperta per ore, dopo aver fatto la doccia calda, si crea un eccessivo sbalzo termico che tende a far nascere la muffa.

Il vapore che si crea all’interno del bagno deve uscire fuori a poco a poco, così si eviterà la muffa.

Anche in cucina bisogna stare attenti agli sbalzi di temperatura perché, anche se all’interno di essa si crea meno vapore rispetto alla stanza da bagno, si deve far arieggiare nella giusta maniera. Noi non ci pensiamo, ma anche quando cuociamo la pasta e poi scoliamo l’acqua nel lavello si crea vapore, se utilizziamo la vaporiera per cuocere i cibi si crea vapore, altri tipi di cottura creano un innalzamento della temperatura all’interno della cucina, così come l’utilizzo del forno; quindi, aprire la finestra è far uscire fuori tutto questo è obbligatorio.

Se ci pensiamo bene, il formarsi della muffa è colpa nostra; basta poco per evitare questo effetto dannoso per la nostra salute, soprattutto all’interno del bagno che è una delle stanze più utilizzate!

Seguendo queste semplici regole eviterai il formarsi della muffa all’interno della stanza da bagno e della cucina:

  • Apri la finestra, di entrambe le stanze, più volte al giorno; se, invece, esci la mattina e rientri la sera apri le finestre appena ti svegli per almeno cinque minuti, poi apri quella della cucina per dieci minuti dopo aver terminato la colazione, apri quella del bagno per dieci o quindici minuti dopo aver fatto la doccia. Ovviamente, ripeti la stessa routine la sera quando rientri a casa.
  • Dopo aver fatto la doccia, se possibile, stendi fuori sia l’accappatoio (o il telo doccia) che tutti gli asciugamano utilizzati; non devono asciugarsi all’interno della stanza da bagno, ma fuori da essa.
  • Non stendere mai il bucato all’interno di casa tua: si formerà talmente tanta umidità, soprattutto di inverno, che la muffa nascerà subito perché si darà creerà un habitat perfetto per essa.
  • Non stendere i panni neppure sui termosifoni, il contrasto tra i vestiti bagnati o umidi ed il calore del termosifone daranno vita alla muffa.

Abbiamo sempre poco tempo, è vero, ma se vogliamo che la muffa non si crei dobbiamo seguire queste regole.