Brindisi e Valona sono due città quasi dirimpettaie, separate dal tratto di Mare Adriatico comunemente chiamato canale di Otranto. La rotta Brindisi Valona prevede diverse corse settimanali, gestite da tre diverse compagnie di navigazione. Essendo in partenza per la città costiera albanese, ho deciso di scegliere sul web la compagnia cui affidarmi, effettuando un confronto tra le varie tariffe al fine di ottenere quella migliore per il periodo in cui intendevo viaggiare. Dopo una breve e fruttuosa ricerca ho optato per il viaggio più breve ed ho affidato la buona riuscita della mia vacanza alla compagnia di traghetti European Ferries, che mi ha condotto in quel di Valona in sole 5 ore. La compagnia assicura 5 partenze settimanali e prezzi assai competitivi, che in bassa stagione si assestano sui 50 euro a corsa con passaggio semplice. Il passaggio in cabina varia fra i 50 ed i 90 euro, a seconda dei servizi richiesti.

Viaggiare in traghetto per me rappresenta la maniera migliore per inaugurare una nuova esperienza, considerati anche i numerosi vantaggi che questa tipologia di trasporto è in grado di assicurare: su tutti, la compagnia del proprio amico a quattro zampe, la possibilità di portare con sé un mezzo di trasporto piuttosto che un numero indefinito di bagagli. La partenza da Brindisi, fissata per le 23.30, mi ha indotto ad approfittare della comodità offerta dalla cabina letto. Al ritorno, la partenza alle 14.00, la giornata meravigliosa e la durata ridotta del viaggio, mi hanno permesso di viaggiare sul ponte e di godere dello spettacolo ipnotico del mare e delle onde che si infrangevano contro lo scafo dell’imbarcazione. Valona è una città di mare tutta da scoprire: la sua modernità e la recente esplosione di un’economia fiorente, non cozzano con il parallelo sviluppo del turismo, che negli ultimi anni ha propiziato la nascita di decine e decine di nuovi pub, discoteche e club di ogni genere, che affollano soprattutto la zona balneare di Acqua Fredda, a poca distanza dal centro. Proprio il turismo balneare è quello che gode di maggiore impulso, potendo far leva sulla straordinaria bellezza di un territorio che ancora in pochi conoscono. Impossibile non fare un salto presso la Moschea di Muradie e sulla Via Monumentale, un complesso edilizio risalente al XVII secolo recante edifici dalle forme tipiche dell’architettura locale, con abitazioni in pietra bianca, dalle originali persiane colorate e con tetti a spiovente.